NoBotti2017

AI fini della tutela della pubblica incolumità, intesa come integrità fisica della popolazione, il benessere degli animali d’affezione e della fauna selvatica, nonché per la sicurezza urbana ai fini del rispetto delle norme che regolano la convivenza civile, si invita la cittadinanza a non accendere, lanciare e sparare petardi, mortaretti o comunque utilizzare materiali pirotecnici non autorizzati in tutto il territorio del comune di Trieste dal giorno 24 dicembre al 6 gennaio compresi.

Comitato Trieste Animal Day
International Organization World Animal Day
Associazione Sos Pappagalli
Associazione La Voce dei Conigli
Associazione Culturale Naica
Associazione Banco Italiano Zoologico
MujaVeg
Clinica Veterinaria San Giacomo
Associazione Therion Research Group
Lega Ambiente – Circolo Verdeazzurro
Animal Pride Defending
Gruppo Ambiente
Animal’s Club
Associazione Amici del Cane Blu
Lega Anti Vivisezione
FareAmbienteFVG
Nucleo addestramento cani da soccorso
Ciao ciao bau bau emozioni a sei zampe
Associazione Ricomincio da cane
World Wildlife Fund
Associazione Mare vivo
Associazione animali esotici
Associazione Liberi di volare
Associazione il Gattile
Associazione Triestebella
Lega protezione uccelli




TAD_Banner_web_1920x800px


lupi

Nei giorni scorsi ha avuto notevole risonanza a livello mediatico la discussione riguardo all’adozione del nuovo “Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia”. ll nuovo piano verrà votato dalla conferenza Stato-Regioni il 24 febbraio e vista la complessità del tema, non si preannuncia una decisione facile. Pur nella sua sinteticità, il piano considera nel dettaglio tutti gli aspetti legati alla gestione della specie, suggerendo soluzioni ai principali problemi di conservazione in Italia. Tuttavia l’attenzione mediatica si è concentrata soprattutto su una delle parti più controverse del piano, quella che “sdoganava” gli abbattimenti in deroga, in vero già previsti dalla normativa italiana ma mai attuati prima d’ora. Lo status della popolazione italiana di lupo è migliorata enormemente rispetto agli anni ’70, quando nel nostro paese resistevano solo un centinaio di animali. Stime odierne parlano di una popolazione che oscilla tra i 1000 ed i 2000 animali e pur mancando un censimento coordinato a livello nazionale, si può dire che il lupo nel nostro paese gode di buona salute. Le posizioni sulla gestione di un’animale così carismatico e, se vogliamo, controverso sono molto contrastate e spesso influenzate da valutazioni personali spesso prive di una vera base scientifica. Anche le informazioni, a volte parziali, circolate sulla stampa, non sono state sempre molto precise. Cerchiamo dunque di approfondire un po’ l’argomento.

Leggi l’articolo completo…

piano lupo: sparare è forse la soluzione?


Cercasi volontari per oasi felinaTrieste loves bunnies


Raccolta fondi:

Un rifugio per conigli e pet non convenzionali

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostati come "accetta i cookies" per fornirti la migior esperienza possibile. Se continui ad usare questo sito senza cambiare le tue impostazioni sui cookies or clicchi su "Accetta" quì sotto, acconsenti al loro uso.

Chiudi